BlueScreenView 1.52

Programma per analizzare gli errori dati dalle schermate blu

  • Vote:
    7,0 (7)
  • Categoria:

    Analisi e ottimizzazione

  • Versione:

    1.52

  • Compatibile con:

    Windows 8 / Windows 7 / Windows Vista / Windows 2003 / Windows XP

  • Lingua:In Inglese
  • Licenza:Gratis

A chi non è mai capitato di vedere improvvisamente bloccarsi il proprio Pc e, allo stesso momento, assistere all'apparizione della famigerata schermata blu? In questi casi, avere a disposizione un'utility come Bluescreenview può aiutare a fare chiarezza su quanto accaduto e a risolvere il problema.

La "Blue Screen of Death", o BSoD, rappresenta un fenomeno piuttosto comune per chi è solito lavorare con il proprio Pc in ambito Windows. Si manifesta in caso di errore grave non gestibile dal sistema. Tali schermate mettono a disposizione dell'utente dei codici d'errore, ottenuti i quali è possibile effettuare un'annotazione su un pezzetto di carta e, successivamente, ricercare in Internet o affidarsi alla guida in linea per cercare di comprendere cosa sia accaduto.

Bluescreenview si propone come una strada alternativa in grado di registrare su appositi file (i cosiddetti file di dump) i codici d'errore, affiancando a questi ultimi le informazioni sui file che hanno portato alla creazione delle schermate blu. A determinare gli arresti anomali del sistema (ossia i mindump) potrebbero essere comportamenti anomali di hardware e driver, oppure difetti nei programmi. Grazie all'utility, individuare l'errore diviene più semplice. Bluescreenview è uno strumento utile anche per analizzare gli errori di computer in rete. Inoltre, ha la capacità di mostrare all'utente la schermata blu memorizzata; una volta selezionata, sarà semplice cercare su un motore di ricerca informazioni in merito alle possibilità di risoluzione del problema.

Il programma è in lungua inglese, ma le istruzioni sono chiare anche per chi ha poca familiarità con tale lingua. Il software non richiede installazione; è sufficiente scaricarlo e posizionare la cartella sul desktop, quindi avviarlo. Eseguita tale operazione, Bluescreenview inizierà a scansionare in modo automatico i fili minidump creati dal "crash" del sistema. Ognuno di essi sarà mostrato nel box centrale della schermata principale del software.

Per ciascun crash verranno presentate, accanto al nome del file minidump, data e ora dell'evento, informazioni sul blocco di base e gli estremi relativi al file che potrebbe aver portato al crash. Il riquadro presente in basso fornirà i dettagli dei driver di periferica caricati al momento dell'incidente.

L'utente ha la possibilità di personalizzare la visualizzazione delle caratteristiche semplicemente accedendo a "View", quindi scegliendo "Choose Columns" e selezionando (o deselezionando) le impostazioni che desidera visualizzare attraverso un doppio click sul file dump. Per individuare la causa dell'errore è sufficiente posizionarsi in "Options", quindi in "Lower pane mode". All'interno di quest'ultima cartella si potrà scegliere tra "all drivers" (consente di risalire ai driver caricati nella memoria al momento dell'errore), "only drivers found in stack" (si avranno informazioni su un numero minore di drivers) e "Blue Screen" (nella parte bassa dello schermo si potrà visualizzare la schermata blu).

Se desidera salvare un Report, e analizzarlo in un momento successivo, l'utente dovrà cliccare su "File", quindi su "Save selected Items".

Pro

  • Non richiede alcuna installazione
  • Ha la capacità di analizzare tutti i file oggetto di un blue screen
  • Interfaccia chiara
  • Aumentano le possibilità di capire cosa abbia provocato i crash del sistema

Contro

  • Non esiste una versione in italiano

Altri programmi da considerare

Screenshots di BlueScreenView 1.52

Clicca sulle immagini per ingrandirle

Le opinioni degli utenti su BlueScreenView